mercoledì 26 aprile 2017

CONSIGLIO DEI MINISTRI EUROPEI "AFFARI GENERALI" DEL 25 aprile 2017

https://static.council-tvnewsroom.eu/686d6626-29c2-11e7-8a58-bc764e093073/114620-GAC_Council-Highlights_PRV.mp4

 Ecco i principali risultati:

Perché la politica di coesione è importante

Il Consiglio ha accolto favorevolmente i risultati positivi dei programmi della politica di coesione per il 2007-2013 a favore di aziende e cittadini in tutta l'UE. I ministri hanno adottato conclusioni in cui si rileva che tali programmi hanno contribuito a creare 1 milione di posti lavoro fornendo sostegno finanziario a oltre 120 000 start-up e a circa 400 000 PMI e hanno concorso alla costruzione di oltre 4 900 km di nuove strade e al miglioramento di 1 500 km di linee ferroviarie. Hanno inoltre permesso il collegamento di 6 milioni di persone areti idriche potabili nuove o migliorate e di 7 milioni di persone a un sistema di trattamento delle acque reflue nuovo o potenziato.
"La coesione dell'UE è chiaramente un successo. Contribuisce a creare posti di lavoro, stimola la crescita e semplifica la vita di milioni di cittadini europei. La politica di coesione dell'UE non dispone di visibilità. È per questo motivo che il Consiglio ha convenuto oggi su come possiamo mostrare più chiaramente in che modo la politica di coesione ha un impatto positivo diretto sulla vita dei cittadini europei."
Ian Borg, segretario parlamentare maltese per la gestione dei fondi UE e presidente del Consiglio

Un maggiore sostegno dell'UE per gli Stati membri colpiti da calamità naturali

I ministri hanno accolto con favore l'accordo del Consiglio del 29 marzo 2017 volto ad aumentare il sostegno dell'UE alle regioni colpite da inondazioni, terremoti, siccità e altre calamità naturali. Secondo il nuovo regime la percentuale dei costi di ricostruzione sostenuta dall'UE arriverà al 90%, con un contributo finanziario dell'UE ad alcune regioni quasi doppio. I negoziati tra il Consiglio e il Parlamento europeo dovrebbero cominciare all'inizio di maggio. "Il programmato aumento del sostegno dell'UE alle regioni colpite da calamità naturali è un'espressione concreta della nostra solidarietà verso le persone bisognose. Ciò comporterà una maggiore assistenza alle regioni per assolvere il compito di consentire alle persone il ritorno alla normalità", ha dichiarato Ian Borg.

Abolizione delle tariffe di roaming e banda di frequenza dei 700 MHz per la banda larga mobile

Il Consiglio ha inoltre adottato due atti giuridici di rilievo nel settore delle telecomunicazioni.
Il via libera del Consiglio alla riforma del roaming all'ingrosso rappresenta l'ultima tappa per abolire le tariffe di roaming nell'UE il 15 giugno 2017.
"Il voto finale di oggi al Consiglio spiana la strada al roaming gratuito. "Quando i cittadini europei andranno in vacanza questa estate, potranno godere della libertà di rimanere in contatto e utilizzare Internet come se fossero a casa."
Emmanuel Mallia, ministro maltese della competitività e dell'economia digitale, marittima e dei servizi
Il Consiglio ha inoltre adottato una decisione sull'apertura della banda di frequenza dei 700 MHz per i servizi a banda larga senza fili in tutti i paesi dell'UE. L'uso coordinato di questa gamma di frequenze di alta qualità incentiverà la connettività mobile e darà impulso all'introduzione della tecnologia 5G.

Controllo delle armi da fuoco

Il Consiglio ha adottato una direttiva che rende più severe le norme in materia di acquisizione e detenzione di armi. La nuova direttiva migliora la tracciabilità delle armi da fuoco, vieta l'uso civile delle armi da fuoco semiautomatiche più pericolose e assicura un migliore scambio di informazioni tra i paesi dell'UE.

Comunicati stampa

Nessun commento: