lunedì 22 maggio 2017

Consiglio “Giustizia e affari interni” del 18.5.2017

 Principali risultati

https://static.council-tvnewsroom.eu/aa606868-3bff-11e7-b9e0-bc764e092fac/115021-JHA-Council-Highlights_PRV.mp4

Riforma del sistema europeo comune di asilo

I ministri hanno discusso informalmente dell'applicazione efficace dei principi di responsabilità e solidarietà nel contesto della riforma del sistema europeo comune di asilo. La presidenza proseguirà gli sforzi volti a far avanzare i lavori in materia.

Lotta alla criminalità organizzata e alle forme gravi di criminalità

Il Consiglio ha adottato conclusioni che fissano le priorità dell'UE nella lotta alla criminalità organizzata e alle forme gravi di criminalità nel ciclo programmatico 2018-2021. Nelle conclusioni sono state individuate dieci priorità dell'UE in materia di lotta alla criminalità: cibercriminalità, stupefacenti, agevolazione dell'immigrazione illegale, reati organizzati contro il patrimonio, tratta degli esseri umani, frode in materia di accise e frode intracomunitaria dell'operatore inadempiente, armi da fuoco, criminalità ambientale, fondi di origine illegale e riciclaggio dei proventi nonché falso documentale.

Sicurezza aerea

La Commissione europea ha informato i ministri in merito alla riunione tenutasi tra l'UE e gli Stati Uniti il 17 maggio 2017 per discutere di questioni relative alla sicurezza aerea e, in particolare, alle procedure di sicurezza per i dispositivi elettronici di grandi dimensioni.

Altri punti

Si sono tenute discussioni informali tra i ministri dell'interno e i ministri della difesa nonché tra i ministri dell'interno e i ministri dello sviluppo.
Oggi abbiamo partecipato a due riunioni congiunte molto interessanti con i ministri della difesa e i ministri dello sviluppo. Il dialogo tra le varie formazioni del Consiglio ha evidenziato l'esigenza di maggiori coordinamento e coerenza tra le varie politiche e accrescerà auspicabilmente l'efficacia dei lavori dell'UE nel settore della migrazione e della lotta al terrorismo."
Carmelo Abela, ministro maltese dell'interno e della sicurezza nazionale